Home / Lessico / Collutorio o colluttorio: come si scrive?
Collutorio o colluttorio

Collutorio o colluttorio: come si scrive?

Cosa scegliereste voi tra: collutorio o colluttorio, oppure, colutorio o coluttorio?

Quando le consonanti sono doppie sembrano difficili da pronunciare correttamente, come in questo caso si sbaglia la forma sia nello scritto che nel parlato. Come altre parole, non ci siamo limitati a darvi subito la risposta corretta ma a spiegare il perché. Vi ricordate la nostra guida su dappertutto o dapertutto

La parola giusta è collutorio con due l e una t, tutte le altre tre forme sono sbagliate. Il vocabolo è un termine tecnico della medicina e intende:

  • la soluzione liquida che si usa per sciacquare i denti dopo il lavaggio con dentifricio.

Collutorio o colluttorio: scoprire le parole con le fonti letterarie

Fare ricerche su Internet è importante, insieme a vocabolari, enciclopedie e libri possono donarci informazioni e perle interessanti. Per questa ricerca tra collutorio e colluttorio ne abbiamo consultate ben tre.

Iniziamo dalla Treccani, conferma la parola corretta che è collutorio e lo spiega con l’origine latina. Collùtus è un sostantivo maschile che deriva dal verso colluĕre che significa sciacquare.
Sempre la Treccani, continua con una parola interessante: colluttazione. Deve essere scritta così come l’abbiamo riportata, significa rissa, baruffa, litigio. Viene spiegata in contrapposizione a collutorio che richiedere un T rispetto a colluttazione. In questo caso, la doppia T è giustificata dalla presenza del suffisso -zione.

Il suffisso -torio: una nota dell’Accademia della Crusca

L’agenzia giornalistica Adnkronos non manca di riportare alcuni termini difficili corretti quando parla dell’Accademia della Crusca. Le parole con consonanti difficili che riporta sono:

  • collutorio che abbiamo visto;
  • inflativo al posto di inflattivo;
  • deflativo invece di deflattivo;
  • infine, obiettivo e obbiettivo sono entrambe forme corrette.

Esiste un caso simile a collutorio o colluttorio, lo riporta l’Accademia della Crusca con una parola difficilissima e sconosciuta: essutorio che sbagliato viene scritto essuttorio.

Collutorio e essutorio hanno entrambi il suffisso (alla fine della parola) -orio.

Entrambe le parole, con radici latine molto lontane nel significato, indicano qualcosa che si toglie. Essutorio nel campo medico veterinario indica un’ulcera chirurgicamente prodotta a scopi curativi. Questa operazione con tecniche preventive più moderne è stata completamente sostituita e abbandonata. La parola non si trova nei dizionari medici o linguistici moderni ma solo in quelli storici.

Circa Iole

Guarda anche

Complemento di paragone

Il complemento di paragone, la guida completa

Continuando con la nostra rubrica sull’analisi logica e sui complementi, ci occupiamo adesso del complemento ...

Complemento di unione

Complemento di unione: ecco di cosa si tratta

Il complemento di unione viene spesso accorpato e studiato assieme al complemento di compagnia, ma ...

Complemento di tempo

Il complemento di tempo: tutto quello che c’è da sapere

Il complemento di tempo è un elemento che potresti incontrare mentre stai effettuando l’analisi logica ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *