mercoledì , Marzo 3 2021
Home / Lessico / Ognuno o ogniuno: come si scrive?
Ognuno o ogniuno

Ognuno o ogniuno: come si scrive?

Ognuno o ogniuno? Un dubbio che affligge tutti gli studenti, e non solo,  durante la stesura di un testo scritto – saggi, articoli, temi, tesi – riguarda le parole contenenti il diagramma gn

In particolare, in quest’articolo, vorremmo chiarire il dubbio riguardante un pronome indefinito. Si scrive ognuno oppure ogniuno?

Ognuno o ogniuno: con la i o senza?

La parola in questione è un pronome indefinito usato per indicare ogni singola persona, animale o cosa nell’ambito di una collettività, può avere valore impersonale – indicando una qualsiasi persona – oppure può avere significato affine di tutti.

Come tutte le parole che presentano al loro interno il gruppo gn possono esistere delle incertezze dal punto di vista grafico: il diagramma è seguito oppure no dalla i?

Dal punto di visto fonosintattico la soluzione del problema si complica. Alcune volte, quindi, il pronome viene pronunciato con una al suo interno. Tuttavia, la regola grammaticale vuole che il gruppo GN  se è seguito da A, E, O, U va scritto senza i Esistono delle eccezioni, ma non è il caso che stiamo trattando.

Ognuno o ogniuno: un esempio nella letteratura

Nonostante il seguente pronome riflessivo sia una parola così comune e spesso sottovalutata, in letteratura è presente in posizione dominante nella celebre lirica di Salvatore Quasimodo, Ed è subito sera:

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

Ognuno o ogniuno: Ogniuno è una forma scorretta?

Dunque, tra ognuno e ogniuno la forma oggi da utilizzare è ognuno, senza i. Tuttavia, non  significa che la forma contenente la i sia completamente errata. Ogniuno è una forma arcaica – riportata in tutti i dizionari più autorevoli. Un esempio deriva dal padre della lingua italiana, Dante Alighieri:

come li hanno percosso bestemmiando si voltano ogniuno per lo suo mezo cerchio.

Ad oggi, di fronte ad un dubbio come questo, ricordatevi di scrivere come Quasimodo: ognuno e non ogniuno!

Circa Alessandra Del Prete

Guarda anche

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale

“Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale” di Eugenio Montale: analisi e commento

La poesia di Eugenio Montale “Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale” ...

L'assiuolo di Giovanni Pascoli

“L’assiuolo” di Giovanni Pascoli: commento ed analisi

“L’assiuolo” è un componimento poetico di Giovanni Pascoli contenuto nell’opera Myricae, precisamente nella sezione “in ...

Il gelsomino notturno - Giovanni Pascoli

Il gelsomino notturno di Giovanni Pascoli: analisi e commento

“Il gelsomino notturno” è un componimento poetico scritto da Giovanni Pascoli in occasione delle nozze ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *