Home / Lessico / Legenda o leggenda: come si scrive?
Legenda o leggenda

Legenda o leggenda: come si scrive?

L’italiano, si sa, è una lingua meravigliosa: spesso si può giocare con le parole, modificare una lettera per ottenere una parola completamente diversa. Un caso particolare è quello delle doppie.

Spesso, l’aggiunta o l’omissione di una doppia realizza errori grammaticali gravissimi – è il caso si sasso e saso. Se parliamo, invece, di legenda o leggenda, qual è la forma corretta?

Legenda o leggenda: il caso delle doppie?

Il binomio legenda/leggenda è alquanto particolare. Non ci troviamo di fronte alla stessa parola, per cui nessuna delle due è da escludere o da considerare come errore. Protagonista della parola, la g cambia completamente il significato della stessa, che sia aggiunta o rimossa.

In quanto portatrici di significati differenti, le due parole non sono intercambiabili. Usare un’espressione al posto dell’altra è un errore gravissimo. È obbligatorio, quindi, conoscere entrambi i significati. Conosciamo quindi, la definizione di legenda e leggenda.

Legenda: il significato

Secondo la definizione esistente in tutti i vocabolari, la legenda è:

una didascalia, una scrittura esplicativa dei segni convenzionali, delle abbreviazioni e dei simboli allegati a una carta geografica, a una mappa, a una tabella o a un grafico

Esempio tangibile sono le carte geografiche realizzate in colori diversi, simboli, segni grafici che possono creare confusione nell’osservatore. La legenda si trova di solito verso la fine della mappa o di lato ad essa, sotto forma di tabella nella quale è presente una spiegazione dei simboli utilizzati.

Leggenda: il significato

Una leggenda è un racconto di argomento eroico o religioso i cui protagonisti sono per lo più immaginari o reali – ma estremamente alterati dalla fantasia. Esempi indiscutibili possono essere: il mito di Teseo e Arianna, la leggenda del mostro di Lochness, la leggenda di Romolo e Remo.

Spesso si parla anche di leggenda metropolitana. Anche quest’ultimi sono racconti di ambientazione tendenzialmente urbana che prende spunto da episodi di vita quotidiana ma esasperati a tal punto da risultare inventati.

Esempi di leggenda e legenda

Dunque, chiarito il binomio, non resta altro che utilizzare le parole nelle situazioni consone:

  • per comprendere la cartina geografica utilizza la legenda;
  • subito dopo, racconta la leggenda dello yeti, il fantomatico “uomo delle nevi”.

Mi raccomando, facendo grossa attenzione alla g!

Circa Alessandra Del Prete

Guarda anche

Buonasera o buona sera: come si scrive?

Buonasera o buona sera: come si scrive?

Buonasera o buona sera? Che dilemma! Vediamo insieme come si scrive. “Buonasera“, il saluto più ...

Purtroppo o pultroppo: come si scrive?

Purtroppo o pultroppo: come si scrive?

Purtroppo o pultroppo? Che dubbio! Essendoci ancora in giro persone che parlando dicono pultroppo invece ...

Obiettivo o obbiettivo: come si scrive?

Obiettivo o obbiettivo: come si scrive?

È più corretto scrivere obiettivo o obbiettivo? La tormentata questione è, da sempre, attuale sui ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *