giovedì , Aprile 22 2021
Home / Lessico / Da capo o daccapo: scopri la forma corretta
Da capo o daccapo

Da capo o daccapo: scopri la forma corretta

Si scrive da capo o daccapo? E che dire della forma d’accapo? Il dubbio è lecito, non è così strano che possano sorgere dei dubbi circa la grafia di determinate parole.

Se infatti nel parlato ci sono pochi dubbi, almeno per quanto riguarda le grafie staccate o unite, quando si tratta di scrivere ci si può facilmente confondere.

Si tratta di errori talvolta anche gravi che andrebbero assolutamente evitati soprattutto se si tratta di comunicazioni importanti.

Ma è così anche in questo caso? Tra da capo o daccapo c’è effettivamente una forma errata o possono essere utilizzate entrambe?

Scopriamolo insieme.

Da capo o daccapo, ecco come si scrive

In questo caso, tra da capo o daccapo non c’è un vero e proprio errore perché si possono utilizzare indistintamente entrambe le forme.

E’ un caso molto frequente nella lingua italiana; un caso analogo è il dubbio grammaticale buongiorno o buon giorno.

La grafia più antica è la prima, da capo, tuttavia nel corso degli anni si è andata diffondendo sempre più velocemente la forma unita daccapo, tant’è che i vocabolari riportano entrambe le versioni.

Cercando, ad esempio, sul vocabolario online Treccani, si può trovare la seguente definizione:

Daccapo (o da capo) avv. – 1. Di nuovo, da principio.

Non ci sono dunque dubbi sul fatto che si possa scrivere in entrambi i modi.

Cosa dire però della forma d’accapo? Ebbene, in questo caso ci troviamo dinanzi ad un errore.

Le sole grafie corrette sono da capo e daccapo. D’accapo invece è una forma completamente sbagliata, se per caso dovesse capitarti di leggerla, sappi che si tratta di un errore.

Facciamo qualche esempio

Per meglio comprendere quanto detto e per ricordarlo meglio in futuro, può tornare utile fare qualche esempio.

  • Non ho superato l’esame, mi toccherà studiare tutto da capo! (corretto)
  • Ci toccherà fare tutto daccapo perché il superiore ha bocciato il nostro progetto. (corretto)
  • Anna ha sporcato il pavimento, devo lavarlo d’accapo. (errato)

Circa Feliciana

Guarda anche

La Madre di Giuseppe Ungaretti

La madre di Giuseppe Ungaretti: analisi e commento

“La madre” è un famoso e toccante componimento poetico scritto da Giuseppe Ungaretti e pubblicato ...

Quantomeno o quanto meno

Quantomeno o quanto meno: come si scrive?

Si scrive quantomeno o quanto meno? A volte capita che siamo proprio i termini in ...

Ciononostante o ciò nonostante

Ciononostante o ciò nonostante: come scriverlo correttamente

Si scrive ciononostante o ciò nonostante? Ti è capitato di leggere entrambe le versioni e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *