venerdì , Gennaio 15 2021
Home / Lessico / Acquila o aquila, ecco come si scrive
Acquila o aquila

Acquila o aquila, ecco come si scrive

Essere indecisi tra acquila o aquila è più frequente di quanto si possa pensare.

Tuttavia, la forma corretta è soltanto una: aquila.

L’altra, ossia acquila rappresenta un errore abbastanza grave che sarebbe meglio non commettere, sia che si tratti di una verifica a scuola e sia in un messaggio informale ad un amico.

L’errore, o meglio il dubbio, può nascere ad esempio perché il suono “-cq” della parola “acqua” è molto simile alla “-q-” di aquila e questo può trarre in inganno.

Affinché però ci si ricordi sempre qual è la versione corretta, è importante capire la regola alla base, anziché affidarsi unicamente alla memoria. Abbiamo visto questo stesso dubbio nel casso di soqquadro o socquadro.

Scopriamo insieme perché si scrive aquila.

Aquila o acquila: scopriamo la regola

La premessa, come accennato, è che la forma corretta è aquila, dal latino Ăquĭla, come indicato sul sito Treccani.

Curioso di sapere perché la lettera -c in questo caso non ci vuole?

Nella lingua italiana, sono fondamentalmente solo due i gruppi di parole che presentano la particella -cqu, ossia quelle afferenti ai vocaboli “acqua” ed “acquisto“.

Facciamo qualche esempio per rendere tutto più chiaro:

  • Nei mercati capita spesso che l’acquirente contratti con il venditore prima di concludere la vendita.
  • Negli ambienti come il bagno è inevitabile che si formi del vapore acqueo.

Aquila, essendo appunto un termine che non appartiene a nessuna delle due famiglia appena citate, si scrive senza lettera -c.

Ecco alcune frasi:

  • “Solo gli spiriti veramente grandi, come le aquile, hanno i nidi solo nelle vette deserte.” Schopenhauer
  • Adoro tutti i rapaci ma i miei preferiti sono senza dubbio le aquile.

La stessa regola vale per la città dell’Aquila

E per quanto riguarda il capoluogo dell’Abruzzo, si scrive Acquila o Aquila?

Anche la città in questione, L’Aquila appunto, si scrive esattamente come se ci stessimo riferendo al rapace, con la differenza che in questo caso ci vuole lettera maiuscola.

Circa Feliciana

Guarda anche

Complemento di paragone

Il complemento di paragone, la guida completa

Continuando con la nostra rubrica sull’analisi logica e sui complementi, ci occupiamo adesso del complemento ...

Complemento di unione

Complemento di unione: ecco di cosa si tratta

Il complemento di unione viene spesso accorpato e studiato assieme al complemento di compagnia, ma ...

Complemento di tempo

Il complemento di tempo: tutto quello che c’è da sapere

Il complemento di tempo è un elemento che potresti incontrare mentre stai effettuando l’analisi logica ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *