martedì , settembre 19 2017
Home / Appunti di italiano / Fratelli: analisi, riassunto e commento

Fratelli: analisi, riassunto e commento

Fratelli è un componimento di Giuseppe Ungaretti, composta nelle trincee durante la Prima Guerra Mondiale. Il titolo della poesia non è altro che il tema centrale sul quale il componimento viene costruito.

Ecco perciò il riassunto, l’analisi e le figure retoriche presenti nel testo della poesia:

Fratelli – Testo

Di che reggimento siete
fratelli?

Parola tremante
nella notte

Foglia appena nata

Nell’aria spasimante
involontaria rivolta
dell’uomo presente alla sua
fragilità

Fratelli

Fratelli – Riassunto

La poesia Fratelli, viene composta durante la Prima Guerra Mondiale, il 15 luglio del 1916; il componimento si apre con una domanda che viene rivolta ai soldati che, nell’oscurità della notte, non sono immediatamente riconoscibili al poeta e ai suoi commilitoni. Quest’ultimi infatti desiderano conoscere il reggimento d’appartenenza dei militari che si ritrovano di fronte.

Fratelli – Analisi

Temi. Il tema della lirica è la fraternità degli uomini nel momento in cui acquistano consapevolezza della precarietà della propria condizione. La parola fratelli, tema centrale, viene ripetuta numerose volte.

Figure retoriche. Sono poche, tra cui:

  • verso 3: “tremante” è una personificazione perchè rende in sembianze umane la parola;
  • verso 5: “foglia appena nata” è una metafora.

N.B. Ancora nel componimento, si parla della fragilità umana, della precarietà della vita e del timore primordiale; tuttavia, con l’appellativo di fratelli, i soldati riconquistano la propria umanità e l’immagine della foglia diventa un elemento di consolazione.

Fratelli – Commento

Il luogo dove il componimento si svolge è quello, che già abbiamo visto nelle altre poesie, della Prima Guerra Mondiale. Interminabili giorni venivano trascorsi all’interno delle trincee dove la maggior parte dei soldati trovò la morte. Tutti insieme però costituivano un’enorme famiglia legati da un’indissolubile rapporto di fraternità.

Sono inoltre proposti due edizioni frutto di una sintesi ancora più estrema attraverso alcuni accorgimenti testuali e grammaticali; in definitiva nella seconda versione il senso è più generale, opponendosi comunque alla guerra.

L’analisi del testo è terminata, potete continuare a seguirci su soloscuola.com; consulta l’apposita sezione dedicata ai vari riassunti ed analisi riguardanti Giuseppe Ungaretti.

Circa Christian

Guarda anche

San Martino del Carso: analisi e riassunto

San Martino del Carso è un breve componimento di Giuseppe Ungaretti scritto nel 1916 e ...

I Fiumi: analisi, commento e riassunto

I Fiumi è un componimento di Giuseppe Ungaretti che costituiscono una sorta di “riassunto” della vita ...

In Memoria: analisi, commento e riassunto

In Memoria è un componimento scritto da Giuseppe Ungaretti per ricordare il suo caro amico: ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Mi piace