domenica , Gennaio 19 2020
Home / Lessico / Glielo o gliel’ho: come si scrive?
Glielo o gliel'ho: come si scrive

Glielo o gliel’ho: come si scrive?

Dopo aver esaminato casi interessanti della lingua italiana come finora o fin’ora, è arrivato il momento di passare a capire anche come si scrive glielo o gliel’ho.

Questo caso è sicuramente tra quelli che più mettono in difficoltà i tanti italiani che si trovano a scrivere un testo. D’altronde la lingua italiana è famosa per le sue tante difficoltà grammaticali.

Il primo grande dubbio che ci si pone a riguardo è sicuramente quello del capire se le due parole sono entrambe corrette ma con un significato diverso, o se invece una delle due è completamente errata.

Mettiti comodo perché ti stiamo per svelare tutto una volta per tutte.

Glielo o gliel’ho: qual è la forma corretta?

Partiamo subito con il dirti che a livello ortografico sono entrambe corrette. Il problema sussiste nel loro significato e nel loro utilizzo corretto.

La parola glielo è, infatti, un pronome combinato nato dall’unione tra gli+lo. La E viene inserita per un motivo fonetico evidente.

La parola gliel’ho, invece, consiste nel pronome combinato glielo seguito dal verbo avere: glielo+ho. In questo caso, quindi, la O di glielo cade e lascia il posta all’apostrofo.

Come puoi ben immaginare, nonostante la somiglianza sia molta, i significati ed i loro utilizzi sono ben diversi.

Per farti capire un po’ meglio il tutto procediamo con due esempi:

Se hai un libro glielo puoi portare?“. In questo caso “glielo” funge da pronome combinato e sta ad indicare: a lui (glie) ed anche il libro (lo).

Il libro gliel’ho già portato ieri“. Ecco che ora “gliel’ho” è composto anche dal verbo avere ed indica: a lui+il libro (gliel’) e l’azione dell’averlo già portato (ho).

Non è poi così complicato se si riflette un attimo sul senso della frase e su cosa davvero hai bisogno nel momento in cui scrivi.

Devi chiederti se necessiti anche del verbo avere o meno. Se il verbo avere è indispensabile per dare il senso alla frase allora la forma corretta di scrittura è gliel’ho. Oppure con verbo avere opportunamente coniugato (gliel’ha, gliel’abbiamo, ecc.).

Glielo o gliel’ho: qualche esempio

Per rendere tutto ancora più chiaro ecco qualche esempio pratico per te.

  • Gliel’ho già detto.
  • Glielo dirò domani mattina.
  • Quel maglione gliel’ho regalato io.
  • Glielo porterò settimana prossima.

Circa Monia Uliana

Guarda anche

Parallelogramma

Parallelogramma: caratteristiche e formule

Il parallelogramma è una forma geometrica con quattro lati e viene incluso nel gruppo dei ...

Trapezio isoscele

Trapezio isoscele: caratteristiche e formule

Il trapezio isoscele fa parte della famiglia dei trapezi, ovvero dei quadrilateri. Tra le caratteristiche ...

Trapezio rettangolo

Trapezio rettangolo: caratteristiche e formule

Il trapezio rettangolo è una forma geometrica che spesso può mettere in crisi diversi studenti. ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *